Categorie
mantra

Il mantra OM : l’inizio

Il Mantra Om è attribuito alla prima vibrazione della sostanza Cosmica, è dunque il mantra primordiale. OM viene da AUM queste lettere raccontano la creazione, la conservazione e il suo riassorbimento nella totalità dell’Uno, correlate come sono a Brahma, Vishnu e Shiva. Questa sacra sillaba, dunque, significa Brahman, l’Anima Suprema, la Trinità nell’Unità.

Il “mantra dei mantra” è composto da tre lettere: A, U e M di cui le prime due vocali si uniscono nella O. La lettera A rappresenta il piano materiale dell’universo, la U quello sottile e la M quello causale, non manifesto. Nell’essere umano A è in relazione al corpo materiale, U al corpo sottile, o psichico, e M al corpo causale, o puro spirito. Il fonema mantrico OM viene anche nominato talvolta come il “Pranava”, che significa “veicolo del prana”. Prana è un modo di definire la forza, il “soffio” divino che presiede alla vita di ciascuno.

Come si recita Om
La recitazione di OM può essere più o meno prolungata, ma è importante che termini con la vibrazione della M in tono più acuto del resto, anche se, come consonante labiale, prodotta a labbra chiuse. All’attacco si fanno vibrare il respiro e la lingua per mezzo della laringe e del palato come fossero una cassa di risonanza. Il suono di A è gutturale, e parte dal fondo della cavità boccale. U si ottiene dal movimento in avanti della lingua, provocato dall’emissione della forza energetica dell’espirazione e finisce sulle labbra, che a questo punto si chiudono per dare luogo alla M. Se con la OM si vuole attivare il prana alle tre lettere corrispondono tre fasi respiratorie, addominale per la A, toracica per la U e clavicolare per la M.

L’obiettivo finale, dopo la presa di coscienza del movimento del respiro e l’interiorizzazione del suono, è quello di un controllo della propria energia respiratoria.

Mahan Priti Anna

Tutti i miei servizi sono offerti con contributo volontario, per saperne di più contatta questa mail bluscorpionavallone@gmail.com

Categorie
Senza categoria

Trasformare la negatività


Se dovessi percepire la presenza di entità discordanti nel tuo ambiente, pratica questo esercizio:


Piega i gomiti e solleva le mani, i palmi verso l’esterno al livello del petto. Fai un respiro profondo, quindi emetti il ​​suono universale “OM” in un canto prolungato: “O-OO–
O-M-M-M. “

Ripeti fino a quando non sei in grado di sentire l’energia come un formicolio nel palmo delle mani. Quando ti senti positivo, porta i tuoi palmi l’uno verso l’altro fino a sentire il mana, la forza vitale, come una “sostanza” palpabile, tra di loro. Concentrati su questa energia.
Visualizza l’energia che si muove verso l’alto dai palmi delle mani e dalle tue dita. Senti che si muove su per le tue braccia, alle tue spalle, al collo, al viso. Guarda l’energia che alimenta nuova vita, nuovo mana, il tuo intero essere fisico.


Pronuncia ancora una volta il suono universale di “OM”. Visualizza la tua guida totem che si unisce a te, in piedi accanto a te per offrirti forza e protezione. Con l’energia che si aggiunge del tuo aiuto spirituale, vedi questa energia che sale fino alla sommità della tua testa, poi percepisci scintille di luce dorata, come se tu fossi avvolto dall’effusione discendente di un cero.


Imprimi nella tua coscienza che quelle “scintille” rappresentano nuova energia positiva che sta scendendo intorno a te al tuo corpo fisico e al tuo spirito per formare uno scudo protettivo vitale contro entità discordanti e dirompenti.

Mahan Priti Anna