Categorie
Senza categoria

Rituale per ringraziare gli spiriti


Se riconosci la chiamata degli spiriti, il modo migliore per prepararti a coltivare la tua relazione con loro è ringraziare gli spiriti in modo rituale.

Ecco un semplice rituale che devi eseguire in luogo in sui sai di non essere disturbato. Ti connetti con il sacro in un modo speciale. Se ci sono oggetti di potere o altre cose che hanno un significato spirituale per te, portali con te per questo rituale. Da questo momento in poi, prendi l’abitudine di avere determinati oggetti di potere che tiri fuori solo quando interagisci con i tuoi spiriti aiutanti sciamanici o fai un lavoro sciamanico.

Materiali necessari per il rituale:


Smudge (salvia o ginepro i migliori)

bastoncini di incenso (il legno di sandalo è particolarmente buono)

Posiziona i tuoi oggetti sacri davanti a te, preferibilmente su un panno rosso o celeste (usa questo panno come involucro per i tuoi oggetti sacri quando non li usi). Prendi lo smudge e accendilo; agita il fumo sacro sulla sommità della tua testa, del tuo viso e del tuo petto; poi passalo intorno al tuo corpo tre volte. Puoi scegliere di spegnerlo o lasciarlo acceso durante questo esercizio. Il fumo sacro purifica il tuo corpo spirituale e aumenta la sua energia, ponendo così le basi per il lavoro sciamanico. Puoi riconosce una sensazione di eccitamento quando cominci a fare questo lavoro.

Accendi tre bastoncini di incenso, tienili davanti a te per un momento e concentrati sulle braci ardenti. Agita i bastoncini tre volte al Padre Celeste, tre volte alla Madre Terra, poi tre volte in ciascuna delle quattro direzioni, iniziando da nord e girando in senso solare (in senso orario). Quindi agita i bastoncini intorno agli antenati, agli spiriti della natura, agli spiriti degli animali e a tutti gli altri spiriti. Metti i bastoncini in un supporto e lasciali bruciare durante il rituale.

Farai quindi un’invocazione. Eccone uno che faccio normalmente quando ringrazio gli spiriti

Padre Cielo, Madre Terra,

Spiriti degli antenati,

Tenger delle quattro direzioni,

Spiriti

Spiriti della natura delle montagne, delle acque e delle foreste,

Spiriti di tutti gli animali,

Vi onoro e Vi ringrazio!

Per favore vegliate su di me

Per favore aiutami, hurai, hurai, hurai!

Tu che stai davanti a me e dietro di me,

Alla mia destra e alla mia sinistra,

Sopra di me e sotto di me, hurai, hurai, hurai!

Che mi segui come uno stormo di uccelli,

Tu che mi hai chiamato per essere uno sciamano

Metti la visione nei miei occhi, le parole nella mia bocca,

Dammi il potere di diventare uno sciamano, hurai, hurai, hurai!

Om maahan, om maahan, om maahan!

Manggalam.

Le parole straniere che vedete in questa invocazione sono parole di potere usate dagli sciamani. Sono stati usati da tempo immemorabile perché sono noti per conferire potere a qualunque intenzione venga dichiarata. Hurai è accompagnato dal gesto di muovere la mano destra in un cerchio.

Una volta effettuata l’invocazione, medita, concentrandoti sulle braci ardenti dell’incenso. Il fuoco è sacro nella tradizione sciamanica, poiché rappresenta il centro di tutte le cose e l’origine del potere degli sciamani. Immagina di essere seduto nella foresta accanto a un incendio. Annusa la fragranza del fumo. Immagina di essere un novizio sciamanico, che visita la foresta per entrare in contatto con i tuoi spiriti e acquisire potere. Concentra la tua intenzione di raggiungere gli spiriti che ti hanno chiamato e di chiedere loro di venire e lavorare con te da questo giorno in poi.

Anche se non ricevi alcuna comunicazione diretta da loro o vedi una loro manifestazione in questo esercizio iniziale, li avrai comunque attirati a te e inizieranno a rivelarsi ora che hai espresso il desiderio di seguire il sentiero che intendono per te. Se la tua invocazione si traduce in una manifestazione o in qualche tipo di contatto, segui l’esperienza e accogliila con meraviglia. Se ne hai voglia, scrivi una descrizione delle tue esperienze dopo aver finito. Ora inizieranno le tue interazioni con i tuoi spiriti aiutanti sciamanici, ed è da qui che inizi a diventare uno sciamano.

Ho deciso di pubblicare questo rituale, ma devo avvertire che ogni cosa, va fatta con consapevolezza e partecipazione, quindi vi prego di non fare questo rituale solo per gioco, e in un’ultima analisi fatti accompagnare da chi ne sa più di te.

la benedizione dei padri e delle madri ci incoraggi sempre

Mahan Priti Anna

Di Mahan Priti Anna

Mahan Priti Anna, e sono una insegnante di yoga e meditazione, una curandera, una praticante sciamana, una studiosa e ricercatrice di esoterismo da oltre 30 anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...