Categorie
Senza categoria

ENERGIA E DATI INDIVIDUALI – numerologia esoterica spirituale –

IL SIGNIFICATO E L’IMPORTANZA DEL NOME

Fin dall’antichità il nome di una persona veniva convertito in cifre, e poi il loro totale veniva utilizzato per vari scopi.

Per esempio, già nel VII sec. a. C., il Re assiro Sargon II aveva eretto le mura della fortezza di Korshabad in base alle cifre del suo nome, opportunamente elaborate.

Presso il popolo ebraico il sapere dei rabbini affermava che per annullare i crudeli decreti del destino erano necessarie le preghiere, la carità, il cambiamento delle proprie azioni e il cambiamento del nome. Infatti, è un’usanza molto antica degli Ebrei cambiare il nome di una persona morente con un altro, calcolato numericamente allo scopo, e nella speranza che attraverso questo atto rituale si venissero a creare delle migliori condizioni fisiche ed energetiche per favorire la sopravvivenza e il ristabilimento della persona.

In tutta la Bibbia si possono trovare oltre 150 citazioni che, a vario titolo, si riferiscono al nome.

Anticamente, l’uso del cognome non esisteva. Ogni persona aveva un solo nome, che spesso era seguito da un epiteto che lo qualificava per distinguerlo dai suoi omonimi; un epiteto poteva ricordare la professione, il luogo di nascita, la casa a cui apparteneva, la razza o altro.

L’occultista moderno Enel, a proposito del nome, dice:

«Negare che le lettere materiali, azioni grafiche della voce umana, abbiamo un ruolo occulto nella vita, è negare tutta la tradizione iniziatica e particolarmente la Cabala.

Il nome e il cognome hanno un’influenza capitale sul destino di una persona, come su quello di una collettività, di uno Stato, di una forma di governo e persino su quello di una cosa.

Ogni nome è in rapporto con una serie di arcani che permettono di differenziarlo e di accordargli una sintesi morale e fisica che non si smentisce mai. Conoscere il nome di una cosa è conoscere la cosa stessa… ma i saggi dell’antichità che possedevano la lingua sacra, formata da 22 lettere corrispondenti alle 22 fasi della creazione, componevano i nomi delle cose in modo esattamente corrispondente a una combinazione determinata di forze, per creare la manifestazione in oggetto.» (Enel Astrologie Cabalistique)

Presso alcune società segrete, l’attribuzione di un nome veniva fatta eseguendo questo particolare rituale di iniziazione: si vestiva un manichino di paglia con gli abiti di chi doveva essere iniziato, chiamandolo con il suo vecchio nome, poi veniva bruciato, e subito dopo si dava un nuovo nome al neo eletto.

Gli Egizi affermavano che un nome era la forza più potente in natura e che niente può esistere senza nome.

il nome che viene dato ai nostri figli viene scelto intuitivamente.

Vi sono delle entità spirituali (che molti chiamano angeli custodi o guide spirituali) sotto la cui protezione il bambino si trova, che conoscono il suo destino nelle varie fasi, lo scopo e la missione della sua esistenza e, in base a queste loro conoscenze, ispirano i genitori nella scelta del nome.

Inoltre, l’anima del bambino viene attratta verso i genitori e l’ambiente che possono offrirgli le condizioni e le esperienze necessarie che gli permetteranno di avanzare ulteriormente lungo il sentiero evolutivo.

Poi, le vibrazioni emesse, pronunciando il nome scelto, avranno un’influenza determinante sullo sviluppo del carattere del bambino e della sua personalità, spingendolo in una certa direzione.

Ogni numero ricavato dai dati anagrafici di una persona, emette vibrazioni sia positive che negative; ogni numero è polare: ha un suo aspetto positivo e un altro negativo.

I nomi agiscono sul nostro sistema nervoso centrale come la musica, per cui, ogni nome, possedendo una sua vibrazione specifica, entra in risonanza con ogni livello del nostro essere, e quindi a livello fisico, emozionale, mentale e spirituale, creando degli stimoli e inducendo a delle reazioni.

Il nome, il cognome e la data di nascita, opportunamente elaborati in chiave esoterica con delle particolari operazioni matematiche, possono rivelarci l’essenza di un individuo e le tendenze energetiche con le quali modellerà la sua vita.

È importante, quindi, percorrere la via giusta, e anche saper riconoscere in anticipo, attraverso la propria sensibilità e percezione, le insidie e le trappole che a mano a mano si presentano, per capire come poterle superare nel modo migliore.

Ciascun numero e ciascuna lettera dell’alfabeto sono strettamente connessi energeticamente all’invisibile e immenso strumento musicale, composto da un infinito numero di corde, che è il nostro Universo. Ogni corda, che rappresenta una persona, un luogo o una cosa, vibrando, produce la “sinfonia universale” che fa sbocciare la vita in ogni angolo del Creato.

Concludo questa breve considerazione sull’importanza vibratoria del nome, citando l’affermazione del più grande Iniziato di tutti i tempi, che conosceva bene il valore energetico ed esoterico del nome.

Nel Vangelo di Giovanni, 1:42, si legge:

“… Fissando lo sguardo su di lui, Gesù disse: «Tu sei Simone, figlio di Giovanni. Ti chiamerai Cefa (cioè Pietro).»”

È evidente che la vibrazione del nome Pietro doveva dare a Simone le qualità e l’energia necessarie che gli mancavano per poter realizzare la nuova missione.

tratto dal libro Numerologia esoterica e spirituale

Di Mahan Priti Anna

Mahan Priti Anna, e sono una insegnante di yoga e meditazione, una curandera, una praticante sciamana, una studiosa e ricercatrice di esoterismo da oltre 30 anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...